A tu per tu con Raffaella Zanaboni, Key Account di BT Contract

BT Contract è il branch che si occupa della progettazione e realizzazione di soluzioni personalizzate “Chiavi in mano” per il settore del contract alberghiero, con un focus preciso sul territorio lombardo. Chi è Raffaella Zanaboni, scelta per guidare BT Contract dallo scorso gennaio 2020?

«L’esperienza trentennale nel mondo del contract mi permette, oggi, di parlare con il cliente e capire quali siano le sue necessità, guidandolo nella scelta dei prodotti migliori per assolvere ai diversi compiti richiesti», commenta Raffaella Zanaboni. «Sono cresciuta in questo ruolo grazie all’entusiasmo che mi ha spinta a non fermarmi e a salire il gradino successivo con il bagaglio di esperienze precedentemente acquisite fino a divenire, negli anni, responsabile commerciale per il settore contract alberghiero. È a questo punto che entra in gioco BT Contract, realtà con grandi potenzialità di sviluppo sul territorio lombardo».

La filosofia di BT Contract

I progetti firmati BT Contract nascono dall’ascolto delle esigenze del cliente e dalla nostra esperienza e dalla continua innovazione nei materiali e modelli. Professionalità, precisione e velocità si trovano dalla progettazione alla messa in opera.

«BT Contract è il segmento che si occupa prevalentemente della fornitura dell’arredo interno per il settore del contract alberghiero: pavimentazioni tessili, in vero legno o in laminato; tende d’arredo e oscuranti; runner e coprisommier; cuscini e imbottiti di varia natura», precisa Raffaella Zanaboni. «Seguiamo il cliente dalle fasi della scelta dei materiali, realizzando su richiesta anche dei tessuti speciali, fino al confezionamento del prodotto finito “Made in Italy” e alla posa in opera, confrontandoci regolarmente con le nuove sfide poste dalla visione degli architetti coinvolti nei progetti e delle esigenze pratiche e di design espresse dai proprietari o dal management».

Le prospettive del settore

Secondo Raffaella Zanaboni le prospettive sono di sicuro interesse. «Nel settore tessile, oltre alla ricerca continua dei materiali ignifughi di ultima generazione, certificati, resistenti al calore e alle fiamme, si stanno verificando delle innovazioni non indifferenti. Un filone sempre più preponderante riguarda il green e l’ecosostenibilità delle materie prime impiegate, quindi la ricerca di tessuti con un impatto ambientale basso ma sempre in linea con il design ricercato e raffinato. Ultima delle tendenze registrate è sicuramente quella legata all’esigenza di sanificare gli ambienti pubblici, quindi, abbiamo notato una crescita delle richieste dei tessuti che si possono igienizzare».

RESTA IN CONTATTO

“L’identità aziendale si lega inevitabilmente con la storia di un sogno,  di un progetto nato nel 1954 nell’ambito della tappezzeria e imbottiti e continua tutt’oggi a raggiungere diversi obiettivi di mercato in diversi ambiti..”

    Nominativo (*)

    La tua Email (*)

    Telefono (*)

    Richiesta